• Stampa pagina
  • Area riservata
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

Le Origini del Reiki


Mikao Usui, era un Buddista praticante appartenente alla setta della Terra Pura del Buddismo giapponese, che, all’età di 57 anni, dopo 21 giorni di digiuno e meditazione sul monte Kurama, nei pressi di Kioto, raggiunse l’Illuminazione ed ebbe in dono la capacità di ripristinare la salute. Egli chiamò questo metodo Reiki, ed è la capacità di incanalare l’energia dell’Universo, e, deciso a condividerlo, aprì la prima scuola di Reiki ad Aoyama, Tokio, nel 1922, la “Usui Reiki Ryoho Gakkai”.

 

La sua fama cominciò ad espandersi, ed egli fu invitato in vari distretti giapponesi ad insegnare ed a fare trattamenti Reiki, ed in quegli anni praticò ed insegnò quindi Reiki a molti allievi, e formò alcuni Maestri, tra cui Chujiro Hayashi, a cui si deve principalmente la diffusione del Reiki, il quale lasciò la Usui Reiki Ryoho Gakkai, che tendeva a non diffondere il Reiki, ma a formare solo pochi Maestri, e fondò una sua clinica Reiki nei pressi di Tokio. Usui morì nel marzo del 1926, e fu sepolto in un tempio della Setta della Terra Pura a Tokio. In occidente fu la signora Hawaio Takata, una nippoamericana, a diffondere il Reiki. Ella, avendo una grave malattia, fu curata da Hayashi con il Reiki, e guarì perfettamente in quattro mesi. Per cui studiò Reiki con lui per un anno, e, una volta rientrata alle Hawaii, vi aprì una sua clinica ove, oltre alle terapie, iniziò 22 Master.

 

Alla sua morte, la nipote, Phyllis Furumoto, con altri Master, fondò la Reiki Alliance, una organizzazione Reiki a livello mondiale. Quindi il Reiki "americanizzato" è quello che è più diffuso nel mondo, anche se recentemente stiamo riscoprendo ed adottando, come noi associati all’A. I. RE, il metodo tradizionale, meno conosciuto e praticato, ma certamente più vicino al Maestro Usui. La storia del Maestro Mikao Usui è stata per anni ammantata di leggende in Occidente, senza alcun riferimento reale né riscontri storici. La sua vera storia è stata ricostruita solo recentemente da vari Maestri che hanno cercato di approfondire la conoscenza della vita del Fondatore del Reiki, ed è stata altresì diffusa in Italia, insieme agli insegnamenti tradizionali giapponesi, quindi NON inquinati dalle tecniche occidentali non tradizionali, dal Reverendo Hyakuten Inamoto, quarto discendente diretto, nel lignaggio energetico, da Mikao Usui, dopo C. Hayashi e C. Yamaguchi, che è stato onorabile ospite dell’A.I.RE. a Milano nel 2006.