• Stampa pagina
  • Area riservata
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

Bioenergetica


Guarire la separazione nella personalità moderna
(Alexander Lowen)

 

Nei cinquant'anni durante i quali ho esercitato la professione di analista bioenergetico ho assistito a dei cambiamenti importanti nel tipo di problemi presentati dai miei pazienti. La separazione si è aggravata. La gente è sempre meno in contatto con il proprio corpo a livello di sentimenti e vive sempre più nella testa. I corpi sembrano e sono più morti e in molti casi molto più sformati di quanto abbia mai visto prima. Ma questo cambiamento nella vitalità del corpo non è limitato solo ai miei pazienti.

La gente in generale mostra una simile perdita di vitalità nel corpo evidenziata dalla diffusa condizione di sovrappeso di molte persone, dalla perdita di grazia dei movimenti e dalla mancanza di luce nell'espressione del viso. La gente è più attiva, fa più cose, viaggia di più, ma questa iperattività rappresenta in molti casi l'antidoto alla depressione. In terapia la lamentela dominante è che manca qualcosa che dia senso alla vita. I pazienti hanno la sensazione di non essere realizzati in amore, nelle relazioni o nel lavoro.

Sopravvivono, questo è l'unico senso che ha la loro vita. Sopravvivere di per sé non dà senso alla vita e così molte persone sono alla costante ricerca in attività esoteriche di vario genere. Altri cercano un senso nella scalata al successo o nell'acquisizione di potere e ricchezza. Ma queste sono ricerche di tipo narcisistico, che non toccano la profonda sensazione interiore di vacuità. Quelli che falliscono in queste occupazioni narcisistiche sono in realtà avvantaggiati, perché sono costretti a guardarsi dentro per trovare la causa della loro insoddisfazione.

Ma questa ricerca interiore è paurosa e dolorosa. È necessaria la guida di uno psicoterapeuta esperto e competente per avventurarsi nelle profondità dell'animo moderno, dove giacciono morte e disperazione. Evitiamo di sentire la disperazione e di affrontare la paura della morte vivendo in superficie, come vuole lo schema narcisistico. Coloro che entrano in terapia sperano che il terapeuta possa aiutarli a migliorare il proprio comportamento conscio in modo da avere maggior successo. Pochi sono preparati ad affrontare le cause sottostanti alla propria angoscia … la separazione si verifica tra l'Io, con il suo controllo del sistema muscolare volontario, e il corpo interiore e i sentimenti profondi, che potremmo definire come sentimenti del cuore o sentimenti viscerali.

(Estratto da un intervento di A. Lowen alla conferenza “L'evoluzione della psicoterapia”  sponsorizzata dalla Milton H. Erickson Foundation Inc. a Las Vegas, Nevada, dicembre 1995.)

Trainer responsabile: dott. Gabriele Miccio, Conduttore di classi di esercizi Bioenergetici e Counselor di Mediazione Corporea ad indirizzo Bioenergetico.